Open Studio, Cecilia Del Gatto – Casa degli Artisti

Open Studio, Cecilia Del Gatto – Casa degli Artisti

137 137 people viewed this event.
Free

26 SETTEMBRE – 1 OTTOBRE 2023

1° Piano di Casa degli Artisti (Corso Garibaldi, 89/A, 20121 Milano MI)

Opening 26 Settembre dalle 19.00
Dal 27 al 1 Ottobre: apertura dalle 12.00 alle 19.00

Casa degli Artisti è lieta di presentare, da martedì 26 settembre a domenica 1 ottobre 2023, l’open studio di Cecilia Del Gatto. L’artista è stata in residenza alla Casa tra giugno e settembre 2023, in quanto vincitrice della Coppa Luigi 2022 – XIV edizione del Premio Nocivelli (sezione fotografia), di cui Casa degli artisti è partner.

Per realizzare il progetto fotografico presentato, l’artista ha analizzato geografie, storie e memorie, producendo così due lavori inediti. Il percorso di residenza e l’open studio sono seguiti da Claudio Composti, in qualità di tutor e curatore.

Martedì 26 settembre alle ore 19.00, l’opening è accompagnato da un talk che vede la partecipazione dell’artista insieme al curatore Claudio Composti e la curatrice Cecilia Guida (che ha curato alla Casa la residenza collettiva sullo spazio pubblico Sguardi Urbani).

“Durante la sua residenza Cecilia Del Gatto ha sviluppato una serie di progetti tra cui “7 salme di sale”, lavoro inedito che viene presentato in anteprima durante l’open studio. Una grande stampa fotografica, “Senza Titolo #1”, evoca i contorni di un volto umano, ma senza rivelarne i tratti distintivi. Quest’opera offre una profonda riflessione sulla tensione tra il desiderio di conservare la memoria dell’esistenza umana e la forza della Natura. L’identità annullata ci pone delle domande, presto risolte: all’Isola del Giglio, l’aria salina sta lentamente deteriorando le fotografie cimiteriali fino a renderle irriconoscibili a causa dell’ossidazione, trasformandone i volti in qualcosa di nuovo e irripetibile. Del Gatto si concentra sul processo con cui la Natura reclama il suo dominio sul mondo antropico. La scelta di indicare le opere “senza titolo” sottolinea l’anonimato imposto da un agente esterno, l’aria salina che corrode tutto, mettendo in discussione la stessa ragione per cui utilizziamo fotografie per preservare la memoria dei defunti. Attraverso questa gigantografia, l’artista ci mostra il processo chimico-biologico mediante il quale la Natura riafferma la sua supremazia, superando e vanificando l’azione umana. Le imperfezioni e le perdite diventano parte integrante dell’opera stessa, regalando uno sguardo poetico sulla trasformazione e sulla fugacità della vita. La Natura, inesorabile, trova sempre il suo spazio nell’esperienza umana, in un ciclo eterno di vita, morte e metamorfosi, che si fa sempre più incisivo. In questa narrazione, l’identità del defunto assume un ruolo marginale, sfidando il tradizionale concetto di memoria e mutandosi in un’immagine neutra, a cui la Natura conferisce significato attraverso i suoi effetti. È un tema profondo, che ci invita a meditare sul nostro essere e su ciò che verrà ricordato di noi, nell’inesorabile flusso della natura e del tempo.” [Claudio Composti]

In mostra anche i progetti: “La Casa”, work in progress che si concentra su una singolare abitazione situata nelle campagne delle terre marchigiane, le immagini sfidano la percezione ordinaria invitandoci a riflettere sulle connessioni spirituali e rituali nella nostra esistenza; e “Umi hotaru” (progetto del 2021), un’opera che prende forma dall’intento di riportare in camera oscura l’utilizzo delle lucciole marine e di come i soldati giapponesi utilizzassero questi crostacei durante la seconda guerra mondiale, tra sperimentazione fotografica e ricerca storica l’artista presenta insieme all’opera finale il percorso di ricerca, i documenti e le prove di stampa.

I tre lavori presentati nell’open studio sono accumunati dall’interesse dell’artista per ciò che circonda l’essere umano, spesso sottolineando aspetti o storie trascurate, quasi riducendo l’uomo ad una figura marginale.

La partnership tra Casa degli Artisti e il Premio Nocivelli, nata nel 2022, prosegue anche quest’anno. Casa degli Artisti collabora al premio sostenendone la comunicazione, partecipando alla giuria, e offrendo all’artista vincitrice/vincitore della Coppa Luigi una residenza presso la Casa. I nuovi vincitori sono stati scelti dalla giuria domenica 10 settembre.

To register for this event please visit the following URL:

 

Date And Time

2023-09-26 @ 19:00 to
2023-10-01 @ 19:00

Share With Friends